Compravendite immobiliari

Le famiglie italiane comprano il trilocale. Aumenta l'interesse per la casa vacanza e per l’investimento

22.04.2016

Un’analisi delle compravendite realizzate attraverso le agenzie del  Gruppo Tecnocasa sul territorio nazionale nel secondo semestre del 2015 ha rilevato che il 53,2% degli scambi sono stati effettuati da persone coniugate. Il dato risulta sostanzialmente invariato rispetto ad un anno fa.
Nella seconda parte del 2015 il trilocale è stata la tipologia più acquistata dai coniugi con il 31,8% delle preferenze, a seguire ville, villette, case e tutte le tipologie indipendenti e semindipendenti che nel complesso raggiungono il 21,1% delle compravendite, mentre al terzo posto ci sono i quattro locali con il 20,4% degli acquisti. Anche in questo caso non si segnalano particolari variazioni di trend rispetto al secondo semestre del 2014.
Prevale l’acquisto dell’abitazione principale (67,5%), seguito dalla casa ad uso investimento (21,3%)  e poi dalla casa vacanza (11,2%). Rispetto al secondo semestre del 2014 si registra un lieve aumento delle percentuali di acquisti di casa vacanza e per investimento che un anno fa si attestavano rispettivamente al 9,7% e al 20,8%.
Nel 53,2% dei casi i coniugi hanno acquistato grazie all’ausilio di un mutuo bancario, mentre il 46,8% delle transazioni è avvenuto in contanti. Percentuali molto simili si registravano un anno fa quando gli acquisti con mutuo erano il 52,6%  del totale e quelli senza mutuo erano il 47,4%.
 
Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa