Profilo acquirenti Spagna

Più della metà paga l'immobile in contanti

29.4.2015

L'Ufficio Studi Spagnolo del Gruppo Tecnocasa grazie alle oltre 300 agenzie presenti nella penisola iberica è in grado di condurre analisi sul mercato immobiliare nazionale. Tra i diversi studi realizzati c'è anche quello che riguarda il profilo degli acquirenti nel II semestre 2014.
 
Tracciando il profilo di chi compra casa in Spagna si scopre che gli acquirenti nel 58,25% dei casi hanno tra 25 e 44 anni, sono per lo più di nazionalità spagnola (83,4% ) e hanno un contratto di lavoro a tempo inderminato (61,56%). A comprare sono anche lavoratori autonomi (17,23%), pensionati (12,24%) e  per la restante parte lavoratori a tempo determinato o persone senza impiego.
 
In relazione all'età, oltre alla fascia tra i 25 e i 44 anni che, come detto, rappresenta la maggioranza, il 25,14% ha tra 45 e 54 anni, mentre solo il 2,06% ne ha meno di 25 e la restante parte riguarda gli over 55.
 
Si è anche analizzato il ricorso al finanziamento per l'acquisto dell'abitazione. Si registra una maggiore percentuale di coloro che comprano in contanti (54,99%), mentre chi ricorre al mutuo è il 45,01%.
 
Tra coloro che si apprestano a comprare casa, il 24,71% è rappresentato da investitori, mentre la restante parte da acquirenti prima casa (75,29%). Tra gli investitori, il 44,57% ha un lavoro a tempo indeterminato, il 22,57% svolge un lavorato autonomo, mentre il 15,15% è in pensione. Per quanto attiene la forma di pagamento dell'immobile, l'83,06% degli investitori paga in contanti e il 16,94% richiede un finanziamento. Nalla maggior parte dei casi chi investe ha un'età è compresa tra 45 e 54 anni (39,61%).
 
Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa Spagna